Via col vento…

Beh, c’era da aspettarselo. Qualcuno se ne è accorto. Ryanair dovrà pagare ben 500.000 euro di multa o fare ricorso al Tar del Lazio, è quanto ha deciso il garante della concorrenza e del mercato.Il garante ha evidenziato i trucchetti messi in atto dalla compagnia aerea irlandese che, in apparenza, riusciva a tenere bassi i costi. Ma in maniera che il … Continua a leggere

Bevi la coca cola….

Una company americana tiene in pugno le sorti e l’economia di un paese. La company è la Coca Cola, il paese è lo Swaziland. L’inchiesta che ha rivelato l’arcano è del giornalista Peter Kenworthy.Cos’ha questo stato africano da far interessare a sé la multinazionale americana? Punto primo è un forte produttore di canna da zucchero, elmento essenziale per la produzione … Continua a leggere

La pietra al collo

La situazione di don Riccardo Seppia si va complicando. Trapela, dalla Procura di Genova, che avrebbe frequentemente fatto richiesta di ragazzini di 14-15 anni al massimo ad un pusher, che reclutava i ragazzini nel centro storico e al centro commerciale della Fiumara. Don Seppia rimane, quindi, in carcere perchè potrebbe inquinare le prove e potrebbe reiterare il reato.In cambio di … Continua a leggere

Pietre dello scandalo

 Brutta storia quella del parroco della chiesa di Santo Spirito di Sestri Ponente. L’ennesima storia di pedofilia alla quale si aggiunge anche la droga.Il parroco si chiama don Riccardo Seppia (nella foto del Corsera lo si vede raffigurato a sinistra, accanto al cardinale Bagnasco) e gestisce la parrocchia dal 1996. C’è comprensibile riserbo su tutta la faccenda: le accuse vanno … Continua a leggere

Il recidivo

La notizia è di quelle che lascia piuttosto stupefatti: il direttore generale del Fondo Monetario Internazionale arrestato per stupro. Un ometto di 62 anni, con una visibilità, a livello planetario, praticamente eccezionale, che si “perde” la reputazione per un peccato della carne. Anche i ricchi piangono. E spesso. E, se tutto sarà confermato, speriamo che paghino pure. E tanto!Dominique Strauss-Khan, … Continua a leggere