La bella e le bestie

Il delitto di Avetrana è stato uno dei tanti fatti criminosi che hanno insanguinato l’estate del 2010 e che continuano a insanguinare anche questa estate. Ad un anno di distanza, gli inquirenti hanno arrestato e stanno trattenendo in carcere due donne, due consanguinee di Sarah Scazzi, la quindicenne uccisa e trovata quaranta giorni dopo la sua morte occultata in un … Continua a leggere

Naufragi

E’ morta all’età di 27 anni e aveva più o meno tutto quello che voleva. O, almeno, erano in molti a crederlo. Aveva successo e una splendida voce, per esempio, ed anche una splendida casa. Ma la sua vita sembrava essere quella di una persona profondamente infelice. Non c’erano solo il denaro e l’arte, nella sua vita. C’era anche la … Continua a leggere

Pericolo sette

In Italia, secondo un’inchiesta redatta dal quotidiano “La Repubblica”, ci sono ben 620 sette, ma si tratta del numero “ufficiale”, che non include i tanti gruppuscoli che gravitano nel sottobosco pseudoreligioso a livello non ufficiale. Sette spesso pericolose, che sottopongono gli adepti a veri e propri abusi.Aderiscono a queste sette più di tre milioni di italiani, immigrati compesi. Il 64% … Continua a leggere

Un “uomo” a perdere…

La Procura di Ascoli chiede l’arresto di Parolisi. Molti diranno: finalmente! E, forse, l’attesa svolta è lì lì per arrivare. Certo il caporalmaggiore, accusato di aver ucciso la moglie Melania in modo efferrato e crudele, non ha fatto molto per scrollarsi di dosso i sospetti di tutti. Ha mentito a ripetizione, persino davanti alle telecamere e agli inquirenti. Si è … Continua a leggere

Via col vento…

Beh, c’era da aspettarselo. Qualcuno se ne è accorto. Ryanair dovrà pagare ben 500.000 euro di multa o fare ricorso al Tar del Lazio, è quanto ha deciso il garante della concorrenza e del mercato.Il garante ha evidenziato i trucchetti messi in atto dalla compagnia aerea irlandese che, in apparenza, riusciva a tenere bassi i costi. Ma in maniera che il … Continua a leggere

Abbiamo bisogno di un colpevole

Questa estate che non è ancora estate, è punteggiata di gialli, di morti, anzi di morte, perchè le protagoniste al negativo – le vittime – sono tutte femminili. Strana estate e strane morti, avvolte nel silenzio, sprofondate, addirittura. Un silenzio denso in cui tutto è possibile.Alcune vicende sono state “ereditate” dallo scorso anno, come quella di Sarah Scazzi. Vicenda tristissima … Continua a leggere

Le mogli del “boss”

Il cattivo è morto. Intendo Bin Landen. Ma chissà per quanto la sua fosca ombra aleggerà sul mondo che, purtroppo, è già avvolto di suo in una fosca aurea. Paradossalmente penso che il mondo abbia bisogno del male. Del male incarnato, un pò come il bene, in fondo. Del male fatto uomo, contro cui combattere, lanciare crociate. Soprattutto il male … Continua a leggere

Se telefonando…

Ecco un provvedimento che dovrebbe essere applicato anche nel Bel Paese. La notizia viene dagli Stati Uniti e mostra chiaramente a che punto è arrivato l’abuso di un mezzo utile come il cellulare. Una donna di nome Lakeysha Beard è stata fatta scendere a forza dal treno che da Los Angeles era diretto a Seattle, la scorsa settimana. Il motivo? … Continua a leggere

Avrebbe potuto salvarsi?

Il delitto di Melania Rea diventa sempre più una matassa ingarbugliata. Di certo c’è solo, per il momento, l’atteggiamento ambiguo di Salvatore Parolisi, il marito, che ha mentito sulle sue tresche amorose. Ha mentito agli inquirenti, affermando, in un primo momento, di non avere relazioni, salvo, poi, a “confessare” una volta che sono saltate fuori le prove. All’inizio era una … Continua a leggere

La pietra al collo

La situazione di don Riccardo Seppia si va complicando. Trapela, dalla Procura di Genova, che avrebbe frequentemente fatto richiesta di ragazzini di 14-15 anni al massimo ad un pusher, che reclutava i ragazzini nel centro storico e al centro commerciale della Fiumara. Don Seppia rimane, quindi, in carcere perchè potrebbe inquinare le prove e potrebbe reiterare il reato.In cambio di … Continua a leggere